Il premio Coinbase di Bitcoin è diventato negativo. Ecco cosa significa per il prezzo BTC

Coinbase Pro è un importante punto di riferimento per la domanda istituzionale. Ora, i dati di CryptoQuant indicano che la pressione di vendita a breve termine su Coinbase sta aumentando.

Il breakout definitivo di Bitcoin Trader sopra i $ 50.000 potrebbe dover attendere più a lungo per concretizzarsi poiché la pressione di acquisto spot su Coinbase Pro mostra segni di indebolimento, almeno a breve termine.

Premium Index Coinbase, che misura la distanza tra il prezzo BTC Coinbase Pro e Binance, ha capovolto negativo, secondo a CryptoQuant. In altre parole, la pressione di vendita su Coinbase sembra rafforzarsi rispetto ad altri scambi come Binance.

Una lettura negativa sull’indice Coinbase Premium potrebbe essere un precursore della resistenza a breve termine. D’altra parte, quando il premio è alto, indica una forte pressione di acquisto spot su Coinbase.

Sulla base dell’indice, Ki Young Ju, CEO di CryptoQuant, ritiene che superare i $ 50.000 „sembra piuttosto difficile“ nel breve termine

„L’attuale potere d’acquisto non proviene da Coinbase“, ha aggiunto . “Niente più Coinbase premium rispetto a Binance / Huobi / OKEx. Stai attento.“

Coinbase è diventato un importante punto di riferimento per la domanda di Bitcoin grazie alla sua popolarità tra i grandi acquirenti istituzionali. Questi partecipanti al mercato acquisiscono il loro BTC tramite mercati over-the-counter su Coinbase Pro. Sebbene questi grandi acquisti non abbiano un impatto immediato sul prezzo di BTC , indicano una crescente domanda per l’asset digitale e, a sua volta, una diminuzione dell’offerta. L’indice Coinbase Premium, quindi, è un modo per valutare la domanda istituzionale di BTC a breve termine.

Una fluttuazione a breve termine del premio Coinbase non sembra avere alcuna influenza sulla traiettoria a lungo termine di Bitcoin.

L‘ asset digitale rimane in un forte trend rialzista , avendo raggiunto un picco ben a nord di $ 49.700 domenica, secondo i dati di TradingView

Il prezzo del Bitcoin ha guadagnato un enorme 28% nell’ultima settimana, grazie in gran parte all’acquisizione pianificata dell’asset da parte di Tesla. Sulla base del più recente deposito di 10K del produttore di veicoli elettrici presso la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti, prevede di allocare circa il 7,7% della sua posizione di cassa lorda a Bitcoin .

Le società quotate in borsa e i gestori di fondi detengono circa il 6% dell’offerta circolante di Bitcoin, una cifra che non include la posizione di $ 1,5 miliardi di Tesla.